Londra Nord

Se l’Inghilterra è la patria del Football, Londra ne rappresenta non solo la capitale geografica ma anche una vera e propria capitale del calcio. Una miriade di squadre, tantissimi quartieri e incredibili realtà. Partendo da nord, andiamo ad analizzare squadra per squadra, tutti gli aspetti calcistici della città britannica. Seguiremo un tour all’inverso, ovvero invece che partire dalle squadre più famose, partiremo dal basso, dai team delle categorie inferiori, per poi arrivare alle big. Ora, non vi resta che leggere e godervi questo viaggio virtuale!

 

BARNET

images

▪ Soprannome: The Bees
▪ Anno di fondazione: 1888
▪ Zona di Londra: Nord
▪ Serie: League Two
▪ Stadio:
▪ Underhill Stadium, Barnet [6.023 (2.023 posti a sedere)] fino al 2013;
▪ The Hive Stadium, Canons Park, [5.100 (3.500 a sedere)]
▪ Stazione più vicina: Canons Park (Jubilee Line)

Una storia ultra centenaria per una squadra di quartiere è davvero difficile da raccontare. Il Barnet Football Club può vantare una bacheca  ricchissima di trofei, peccato che siano praticamente tutte coppe amatoriali e/o tornei estivi o partite di beneficienza. Vi consigliamo però la visita al loro stadio ed alla loro nuova casa, The Hive, situato a Nord  Ovest di Londra, esattamente a metà strada tra Stanmore ed Edgware,  a poca distanza dalla fermata metro di Canons Park. Un vero e  proprio gioiellino di periferia.

 

BOREHAM WOOD

Bwbadge

▪ Soprannome: The Wood
▪ Anno di fondazione: 1948
▪ Zona di Londra: Nord Ovest
▪ Serie: Conference Premier
▪ Stadio: Meadow Park, Borehamwood [4.502 (1400 posti a sedere)]
▪ Stazione più vicina: Elstree & Borehamwood Railway Station (National Rail)

Siamo in realtà fuori da Londra, anche se probabilmente, per questioni geografiche, giusto di qualche km. Siamo a Boreham Wood, casa del Boreham Wood FC che per questa stagione, per la prima volta nella sua storia, gioca nella Conference Premier, ovvero lo step appena dopo la Football League. Molto bello anche l’impianto dei bianco neri, il Meadéow Park, che oltre che la loro, è la casa delle giovanili dell’Arsenal e della squadra femminile sempre dei Gunners. Non solo, anche l’accademia del Watford ha preso base in questo gioiellino dell’Hertfordshire. Poco più d 4500 posti, di cui 1/3 a sedere. Dotato, nonostante la categoria, di tutti i comfort possibili, dal club shop, ai punti di ristorazione, fino ad una tribuna recentemente ampliata e ristrutturata. Se siete da queste parti, passateci senza timore!

 

ENFIELD TOWN

Enfield_Town_F.C._logo

▪ Soprannome: The Towners
▪ Anno di fondazione: 2001 da una costola dell’Enfield FC
▪ Zona di Londra: Nord
▪ Serie: Isthmian Premier
▪ Stadio: Queen Elizabeth II Stadium, Donkey Lane, Enfield [2.500 posti]
▪ Stazione più vicina: Enfield Town Railway Station (Greater Anglia, connessa a Liverpool Street)

La realtà dell’Enfield Town è una di quelle che abbiamo avuto la fortuna ed il privilegio di raccontarvi e documentarvi in questi mesi. Una squadra nata grazie ai dissapori dei tifosi con l’Enfiled FC e che è tutt’ora gestito e cresciuto dai propri supporters. Lo stadio si trova ad Enfield, paesino nell’estremo nord di Londra. Un seguito davvero incredibile, tanto entusiasmo e gli Enfield Town Ultras che tra tamburi, cori e birre rendono l’atmosfera del Queen Elizabeth Stadium davvero uno spettacolo. Vale davvero la pena visitarli, se potete. Tra le altre cose, Enfield è un paese bellissimo, una vera chicca della periferia londinese. Piccolo ma funzionale e davvero molto economico, insieme ovviamente, agli immancabili spazi verdi.

 

HARROW BOROUGH FC

1384365229

▪ Soprannome: The Boro, The Reds
▪ Anno di fondazione: 1933 (come Roxonian)
▪ Zona di Londra: Nord Ovest
▪ Serie: Isthmian Premier
▪ Stadio: Earlsmead Stadium, South Harrow [3.070 (350 posti a sedere, 1.000 coperti)]
▪ Stazione più vicina: South Harrow o Rayners Lane (Piccadilly Line) e Northolt (Central Line)

Rimaniamo a Nord ma ci spostiamo leggermente a Ovest. Per assurdo siamo più vicini a Wembley che ad Harrow, ma tant’è. L’impianto dell’ Harrow Borough FC, l’Earlsmead Stadium, sorge in una tranquillissima zona residenziale, tra una villetta a schiera e l’altra, e ha una capacità di oltre 3000 posti, di cui 350 a sedere ed oltre 1000 coperti. Insomma, siamo nell’estrema periferia di Londra ma la cura dei particolari e l’organizzazione non mancano, nonostante la categoria. Consigliamo anche una passeggiata in tutta la zona. Molto verde e davvero lontana dalla frenesia della Londra dei business man o dei milioni di ristoranti e attività della City. Una zona ideale per trovare tranquillità e ricca di giovani famiglie.

 

NORTH GREENFORD UNITED

North_Greenford_United_F.C._logo

▪ Soprannome: The Reds
▪ Anno di fondazione: 1944
▪ Zona di Londra: Nord Ovest
▪ Serie: Southern Division One Central
▪ Stadio: Berkeley Fields, Berkeley Avenue, Greenford [(2.000)]
▪ Stazione più vicina: Sudbury Hill (Piccadilly Line)

Scendiamo ancora di categoria ma rimaniamo nel Nord Ovest londinese. E’ la volta del Greenford United, squadra con sede esattamente a metà strada tra lo stadio dell’Harrow Borough FC e Wembley. Una squadra nata alla fine della 2° guerra mondiale, con qualche titolo a livello amatoriale e niente più. Una vera e propria squadra di quartiere, con un seguito non esagerato. Insomma, passateci se proprio dovete.

 

HENDON FC

2493393366c51d90362511441300236b_400x400

▪ Soprannome: The Greens, The Dons
▪ Anno di fondazione: 1908 (come Christ Church Hampstead)
▪ Zona di Londra: Nord
▪ Serie: Isthmian Premier
▪ Stazione più vicina: Wembley Central (Bakerloo Line and Southern Line)

La sede del club è la stessa, da qualche anno, dell’harlow Borough ovvero l’Earlsmead Stadium. Fino al 2009 però la squadra giocava al Clarmont Road, nella zona di Cricklewood. Se è vero però che non hanno un vero e proprio stadio di proprietà, è vero che una storia particolare lega questa squadra a Wembley, quello vero, quello con le due torri e capace di ospitare più di 110 mila persone nelle finali di coppa. Ed è proprio in occasioni di 4 finali di una di queste coppe, la FA Amateur Cup, che l’Hendon, 3 volte vincitore, ha avuto l’onore di giocare nel mitico impianto inglese, difronte ad una cifra record di 60 mila persone (in occasione della prima finale, 1960) e di oltre 45 mila nelle altre 3 occasioni (1965, 1966, 1972). Insomma, anche le squadre di periferia, hanno i loro momenti di gloria.

 

WEALDSTONE

WealdstoneCrest1-1-

▪ Soprannome: The Stones, The Royals
▪ Anno di fondazione: 1889
▪ Zona di Londra: Nord Ovest
▪ Serie: Isthmian Premier
▪ Stadio: St Georges Stadium, Grosvenor Vale, Ruislip [2.640, 315 posti a sedere)]
▪ Stazione più vicina: Ruislip (Metropolitan Line & Piccadilly Line)

Una bellissima area del nord di Londra, a poca distanza dal sopra  citato Barnet, il Wealdstone FC vanta uno degli impianti più carini di  tutta la Non League inglese. Siamo lontani dai fumi e dai grattacieli  della City, ma forse è anche meglio cosi. Il St Georges Stadium, a  pochi passi dalla fermata di Ruislip, si trova nell’ estremo nord ovest. Una visita è obbligatoria se dovesse capitarvi di passare da queste parti. Il classico quartiere e zona dove si respira ancora quell’aria  amatoriale che tanto contraddistingue il calcio d’oltremanica. Se poi vi capita di passarci il giorno della partita, bè, rimarrete sorpresi da quanto questa piccola realtà sia seguita, nonostante colossi come Tottenham e Arsenal siano a qualche fermata di metro.

 

WINGATE & FINCHLEY

wing

▪ Soprannome: The Blues
▪ Anno di fondazione: 1991 dalla fusione di Wingate e Finchley
▪ Zona di Londra: Nord
▪ Serie: Isthmian Premier
▪ Stadio: The Harry Abrahams Stadium, Summers Lane, North Finchley [1.500]
▪ Stazione più vicina: : Fichley Central (Northern Line)

Chiudiamo il viaggio tra le periferie della capitale in Inglese con il Wingate Finchley, squadra che ha appena 25 anni, nata dalla fusione delle anonime società. Situata forse più in centro di tutte quelle che abbiamo appena analizzato, gioca comunque in uno stadio piuttosto piccolo e con un seguito piuttosto esiguo. Ha una particolarità: come si nota dal simbolo e dalla zona di provenienza, rappresentano la squadra della comunità ebraica di Londra. Con tutti i pro e i contro che, in questi casi, ne derivano.

 

E dopo un’attenta spiegazione di quella che è la Londra nord ai più sconosciuta, eccoci, come promesso, ai prodotti d’eccellenza.

 

ARSENAL

arsenal

▪ Soprannome: The Gunners
▪ Anno di fondazione: 1886 (come Dial Square)
▪ Zona di Londra: Centro-Nord
▪ Serie: Premier League
▪ Stadi:
▪Highbury Stadium [38.419] fino al 2006
▪Emirates Stadium [60.161]
▪ Stazione più vicina: Arsenal (Piccadilly Line)

Nord di Londra. E la prima cosa che si pensa, quando si pronuncia la parola Nord è Arsenal. Oh no, forse Tottenham. Bè, comunque la mettiate, a dominare gli scenari, come logico, è il North London derby tra Gunners e Spurs, diventato, negli ultimi anni, ancora più sentito ed acceso dopo la crescita esponenziale degli Hotspur. Storicamente, e proprio a livello statistico, ci viene logico ed ovvio dire che la scena l’abbia dominata l’Arsenal. I record raggiunti, la miriade di trofei vinti, il seguito raggiunto (seconda squadra più tifata in tutta l’Inghilterra e uno dei 10 brand più venduti al mondo), hanno reso i Gunners un vero e proprio vanto per Londra e per il football inglese. Tanti i campioni passati dalle parti di Highbury prima e dell’Emirates poi. Highbury, appunto. Il Nord di Londra custodisce uno degli impianti più belli e puri che l’intero territorio inglese abbia mai potuto ammirare. Trasformato ora in una serie infinita di appartamenti, ha rappresentato in passato un vero e proprio punto di riferimento non solo per i tifosi dell’Arsenal ma per tutti gli amanti del football. Non che l’Emirates sia brutto eh, forse il migliore impianto inglese per tecnologie, agi, comfort e tutto quello che ne consegue ma insomma, se è vero che lo spirito inglese lo si respira nei campi di provincia o quelli con le tribune attaccate al campo e senza barriere, bè nel nuovo impianto targato Emirati Arabi, un po’ di tutto questo si è perso.

 

TOTTENHAM HOTSPUR FC

tottenham-hotspur-crest

▪ Soprannome: The Spurs, The Lilywhites
▪ Anno di fondazione: 1882 (come Hotspur FC)
▪ Zona di Londra: Nord
▪ Serie: Premier League
▪ Stadio: White Hart Lane, Bill Nicholson Way, Tottenham [36.240 (tutti a sedere)]
▪ Stazione più vicina: Seven Sisters (Victoria Line)

Proseguendo però sempre dritti verso nord, sbuchiamo a White Hart Lane, la casa del Tottenham. La differenza tra i due quartieri, o zone che dir si voglia, è molto evidente, sia dal punto di vista estetico che dal punto di vista generazionale e culturale. Se è vero che a Tottenham il 60% della popolazione è di colore e che l’Inglese, in alcuni istituti, non è addirittura la prima lingua, possiamo capire perché questa rivalità sia cosi sentita. Si è vero contano i risultati in campo, conta la vicinanza geografica, ma spesso le maggiori rivalità nascono per motivi extra calcistici e questo è sicuramente uno dei casi.

Come accennato però, la rivalità nel tempo è cresciuta grazie e soprattutto alla crescita degli Spurs, che con l’arrivo di investitori esteri, sono riusciti mantenere alto il target dei giocatori, a migliorare le loro prestazioni in campo e dare qualche fastidio in più ai cugini. Noi, che nel nord di Londra ci abitiamo, abbiamo la netta sensazione di quanto questa rivalità sia sentita anche nella vita di tutti i giorni. E’ facile infatti che percorri una via convinto di essere nel quartiere dei Gunners, mentre attraversando la strada ti ritrovi in un viottolo che appartiene (intendiamo giuridicamente e geograficamente) a Tottenham. Il giorno del derby non solo si mobilità la città ma si blocca totalmente tutta la zona, con inevitabili problemi dal punto di vista dell’ordine pubblico.

Pensate che addirittura era partita una petizione da parte dei tifosi del Tottenham qualche mese fa per far si che la stazione della metro di Arsenal tornasse al nome originale di Gillespie Road, visto che il nome era stato cambiato solo dopo che i Gunners, fondati originariamente nell’estremo sud della capitale inglese, si erano trasferiti per motivi di capienza degli impianti e dell’enorme successo conseguito già dai primi anni di vita. Insomma una rivalità a 360°, percepibile non solo durante i 90 minuti.

104333614_crop_650x440-1422893197

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*