La FA Cup e le sue magie: torna il torneo più antico del mondo!

Finalmente ci siamo: questa sera alle ore 20 ci sarà il sorteggio del terzo turno di FA Cup, il momento in cui tutti i club di Premier League e di Championship entrano in gioco nella 135esima edizione della competizione calcistica più antica e affascinante del mondo. Dopo otto turni e quasi 700 squadre impegnate nei sei turni preliminari e due invece effettivi, sono 20 le squadre superstiti dalla League One, League Two e alcune di National League, che si uniscono alle 44 di Premier League e di Championship: non mancano alcune squadre affascinanti, con una storia da raccontare e che sognano il match della vita contro qualche grande nome del calcio Inglese.

CVkQ7SZWIAA5eWM

Sono quattro le squadre di Non League, ossia dalla quinta serie in giù, presenti nel sorteggio di questa sera, anche se solamente una, l’Eastleigh, è certa della presenza nel Terzo Turno: il Salford City dovrà giocare il replay in trasferta contro l’Hartlepool United, mentre il Whitehawk, club di National League South, sarà impegnato in casa contro il Daghenham and Redbridge. Il Grimsby Town invece giocherà nel posticipo contro lo Shrewsbury, che si giocherà subito dopo il sorteggio in programma alle ore 20: tre avversarie di League 2 insomma separano questi club dalla gloria e da possibili match contro i giganti del calcio Inglese e mondiale.

L’avventura del Salford City è cominciata molto presto, il 12 Settembre, dal primo turno preliminare: in questo turno è servito il replay alla squadra del Greater Manchester per superare il Whitby Town, squadra che milita nella stessa serie degli Ammies, ossia la Northern Premier League Premier Division, settima serie del calcio Inglese. Dopo l’1-1 di Moor Lane, è arrivata una vittoria per 0-5 nella città cara a Dracula. Dopo di che, sono stati superati due avversari di categoria superiore, con le vittorie su Curzon Ashton e Bradford Park Avenue, prima di una vittoria sul Southport per 1-0 (National League) e il clamoroso cupset nel Primo Turno con la vittoria per 2-0 contro il Notts County: non una brutta cavalcata per la squadra che è balzata alle cronache per essere stata acquistata da diversi membri della “class of ’92” del Manchester United, giocatori come  Phil Neville, Gary Neville, Phil Butt, Ryan Giggs e Paul Scholes che assieme al milionario di Singapore Peter Lim hanno iniziato ad investire pesantemente sul club, che ha come obiettivo nel futuro prossimo quello di diventare un club di riferimento nel ricchissimo panorama calcistico della zona di Manchester.

Degna di nota è anche la storia del Whitehawk: piccolo club dell’omonimo sobborgo di Brighton, negli ultimi anni ha intrapreso una clamorosa scalata, che ha portato le aquile dalla Sussex County League fino alla National League South, perdendo lo scorso anno contro il Bromley la finale per la promozione nella quinta serie del calcio Inglese, ma arrivando in questa stagione più avanti di sempre nella massima competizione nazionale per club. Niente male per un club con uno stadio da appena duemila posti, il The Enclosed Ground, e che ovviamente può contare su una piccola ma molto affezionata comunità di spettatori: pur non esistendo ovviamente rivalità con la maggiore realtà cittadina, ossia il Brighton and Hove Albion che sta volando altissimo in Championship, chissà che dalle parti di Whitehawk non si sogni di giocare sul serio quello che sarebbe uno storico derby. C’è però un ostacolo da superare, ossia il Dag&Red che nella gara giocata domenica è stato raggiunto nei minuti di recupero scatenando una vera e propria invasione di campo dei propri tifosi con annessa esultanza scomposta del pittoresco manager Steve King. Dopo aver superato Dulwich Hamlet, Gosport Borough, Poole Town e Lincoln City, l’ultimo ostacolo per le aquile di Brighton sono dunque i Daggers Londinesi.

Non mancano però le storie da raccontare anche nelle altre squadre qualificate: il Bradford City tenta di ripetere la clamorosa impresa dello scorso anno, quando espugnando per 2-4 Stamford Bridge realizzarono una delle imprese più clamorose della storia della FA Cup moderna. Saranno tre le squadre Gallesi presenti nella competizione: a Swansea City e Cardiff City infatti si è unito il Newport County, militante nella parte della League Two ma che sogna una deep run, ricordando magari il magico 1980, quando il club partecipò alla Coppa delle Coppe in quanto vincente della Welsh Cup arrivando fino ai quarti della competizione eliminati dal Carl Zeiss Jena, club della DDR. Per la prima volta nella storia invece approda al terzo turno l’Eastleigh, club dell’Hampshire che sta viaggiando molto alto in National League. Un club molto ambizioso, che punta a stabilirsi come terzo club della zona del centro/sud dell’Inghilterra, in una zona dominata dalla rivalità tra Southampton e Portsmouth, pure loro presenti nell’urna.

Tante storie particolari, unite al fascino e alla tradizione della Coppa più antica del mondo: da questa sera si inizia a fare sul serio, con l’arco di Wembley che inizia ad essere il punto di riferimento anche per club che fino ad adesso hanno giocato su campi fangosi, polverosi e davanti a poche centinaia di tifosi: semplicemente, the Magic of the Cup! 

CVjetatWcAEbpj8

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*