Boxing Day: storia e tradizione del 26 Dicembre britannico

SUNDERLAND, ENGLAND - DECEMBER 18: Bolton Wanderers supporters dressed as Santa Claus watch from the stands during the Barclays Premier League match between Sunderland and Bolton Wanderers at Stadium of Light on December 18, 2010 in Sunderland, England. (Photo by Matthew Lewis/Getty Images)

Nel mondo Britannico, poche occasioni sono cosi attese e sentite come il 26 Dicembre, giorno di Santo Stefano: una giornata da passare rigorosamente in famiglia, da vivere intensamente assieme ai propri cari e alle più grandi passioni popolari. Ecco perché lo sport è cosi importante nella giornata del “Boxing Day”. Un termine che ormai è entrato prepotentemente nei vocabolari di mezzo mondo, e che sta a simboleggiare una giornata (anche) di sport a 360°, con tutti le principali attività di matrice britannica (Calcio, Rugby, Ippica fino a sport da pub come Darts o Snooker) in campo per intrattenere le famiglie, pronti a dare spettacolo negli stadi e negli schermi di tutto il mondo.

Armistice Day football match at Dale Barracks between german soldiers and Royal Welsh fusiliers to remember the famous Christmas Day truce between germany and Britain PCH

Il Boxing Day è un momento attesissimo sin da prima dell’avvento dello sport a livello professionistico. La curiosa origine del nome, già riportato nel famoso diario del politico Samuel Pepys risalente al XVII secolo, deriva dall’usanza dei ricchi proprietari terrieri di donare, nella giornata appunto di Santo Stefano, soldi o beni di prima necessità ai propri lavoratori e alla gente più povera. Considerato come Bank Holiday, ossia festività nazionale, dal 1871, nei vari paesi del Regno Unito l’istituzione della festa è variata in base alle tradizioni dei paesi stessi: in Scozia per esempio, si celebra solamente dal 1974, mentre in Irlanda del Nord si celebra appunto dal 1871 con il resto dell’isola che, una volta indipendente, ha deciso di festeggiare la ricorrenza unicamente come giornata di Santo Stefano.

Con l’istituzione ufficiale del Boxing Day nel 1871, in parallelo con lo sviluppo a larghissima scala di calcio e rugby, una giornata di campionato il 26 di Dicembre è diventata una vera e propria istituzione. Un tempo infatti, vista la difficoltà negli spostamenti e la mancanza di mezzi di trasporto all’avanguardia come quelli odierni, i match che si giocavano erano prevalentemente dei derby cittadini con impegnate squadre della stessa città o addirittura dello stesso quartiere. Era questo l’unico modo per far si che tutta la squadra fosse presente all’evento e non sorgessero difficoltà di vario genere nel tragitto.  Anche e soprattutto per questo motivo era una giornata attesa e molto sentita dai tifosi. A dire il vero, questa particolare tradizione viene rispettata tutt’ora in Irlanda del Nord, dove le due squadre rivali per eccellenza, Linfield e Glentoran, ogni anno si incontrano per dare vita ad uno dei derby più bollenti del calcio Europeo.

460746620

Prima ancora dei derby, prima ancora dei campionati, prima ancora di qualsiasi altra competizione, prima ancora della tradizione però, il Boxing Day va ricordato in particolare modo per essere stata la prima vera giornata di calcio della storia. Al Sandygate Road di Sheffield infatti, 26 Dicembre 1860, andava di scena Sheffield FC ed Hallam FC, in quella che viene ufficialmente riconosciuta come la prima partita in assoluto della storia di questo magnifico sport. Del risultato, alla fin fine, ce ne importa relativamente. È importante ricordare come il giorno di Santo Stefano non sia solo una festività natalizia ma un vero e proprio evento, non solo per il calcio inglese ma per tutto il calcio mondiale. Sheffield ed Hallam, a distanza di oltre 150 anni, continuano comunque la loro attività nelle serie minori Inglesi, delineando un fascino senza tempo e andando fiere delle loro origini.

thumbnail_hallam-043

66 goal in 10 partite. Vi chiederete come sia possibile. Eppure è successo. Il Boxing Day del 1963 infatti, è passato alla storia come la giornata di calcio più prolifica della storia di questa speciale ricorrenza, con alcuni dei risultati più assurdi mai visti: Fulham-Ipswich 10-1, West Ham-Blackburn 2-8, Burnley-Manchester United 6-1… passando per il 4-4 tra West Brom e Tottenham e il 3-3 tra il Nottingham Forest e lo Sheffield United.

ff89a9af7bf57575b322aa94bc4a7bf9.614x278x1

Difficilmente si vedranno in questa giornata partite con punteggi simili, ma la magia del Boxing Day è pronta a caratterizzare quella che si prospetta una giornata di Premier molto interessante: l’Arsenal dopo due sconfitte consecutive, riceve all’Emirates Stadium un’insolito West Bromwich Albion, stabile al 7° posto. Il Chelsea, dopo averne vinte 11 di fila, non vuole di certo fermare la striscia positiva e il Bournemouth sembra essere un ospite alquanto allettante, nonostante presenti qualche minima insidia. Nell’anticipo delle 13.30 il Watford di Walterone Mazzarri deve rialzare la testa dopo 4 sconfitte nelle ultime 5 partite: ospiterà il Crystal Palace, scosso dall’esonero di Alan Pardew.

Con la pancia ancora piena dal pranzo di Natale e una birra sempre a portata, siamo pronti a goderci una delle giornate più belle di tutto l’anno, sperando che il campo rispetti le attese ci regali grandi emozioni.

SUNDERLAND, ENGLAND - DECEMBER 18: Bolton Wanderers supporters dressed as Santa Claus watch from the stands during the Barclays Premier League match between Sunderland and Bolton Wanderers at Stadium of Light on December 18, 2010 in Sunderland, England. (Photo by Matthew Lewis/Getty Images)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*