European Tour: Manchester United nella fredda Danimarca

I coloratissimi tifosi danesi

INTRODUZIONE: Parte dalla Danimarca l’Europa League del Manchester United, chiamato a riscattare una prima parte di stagione in campo Europeo a dir poco deludente, con l’eliminazione in un girone di Champions di certo non irresistibile con Wolfsburg, PSV e CSKA Mosca e una posizione in campionato lontana dal quarto posto utile per il ritorno in Champions e soprattutto risultati a dir poco altalenanti con un gioco che mai ha veramente convinto, portando Louis van Gaal ad essere aspramente criticato, anche se il suo posto finora non sembra troppo in discussione. Non c’è occasione migliore che l’Europa League dunque, che ricordiamo garantisce al vincitore un posto in Champions League nella prossima stagione, per riscattare quella che finora è certamente una stagione deludente.

AVVERSARIO: Ma guai a sottovalutare il Midtjylland, giovane club fondato solamente nel 1999 grazie alla fusione tra due club (Ikast e Herning Fremad) e che prende il nome appunto dalla regione di cui è capoluogo Herning, ossia il Jutland Centrale (Midtjylland in Danese). Un club che, centrata la promozione in Superligaen al primo tentativo nel 2000, si è consolidato sempre più diventando oramai un’alternativa alle grandi del paese come Copenaghen, Brondby e Aalborg: dopo 8 partecipazioni alla Coppa Uefa, è arrivata nella scorsa stagione la prima vittoria in campionato, che ha permesso al Midtjylland di accedere ai Preliminari di Champions. Eliminato il Lincoln di Gibilterra è arrivata l’eliminazione contro l’APOEL Nicosia che ha di fatto retrocesso all’Europa League la squadra Danese, che però è riuscita nella vera impresa: di eliminare il Southampton. 1-0 in casa e 1-1 a St.Mary’s per una storica qualificazione. Nei gironi (con Napoli, Brugge e Legia) sono bastati 7 punti per passare il turno e qualificarsi contro lo United. Non è la prima volta dei Danesi a Manchester: nel 2008 nei preliminari di Coppa Uefa affrontarono il Manchester City. Sconfitti 0-1 in casa ma vincitori 1-0 al City of Manchester Stadium, persero solamente ai rigori: occhio quindi ad una tradizione di certo molto positiva contro le squadre Inglesi.

Superliga- FCM – SønderjyskE

STADIO: L’MCH Arena è lo stadio di Herning, piccolo ma moderno e grazioso con una capienza di circa 12.000 posti. Ovviamente sarà tutto esaurito per l’arrivo dei Red Devils. Per l’occasione il club ha offerto posti nel settore ospiti a 90€, trovando la sacrosanta protesta da parte dei tifosi Inglesi. Uno stadio inaugurato nel 2003, sicuramente a misura di un piccolo club come il Midtjylland ma che di certo non sfigura anche in palcoscenici europei di tale portata, completamente coperto e al sedere.

12754950_10207023260957515_28523666_o

CITTA’ E CARATTERISTICHE: Nonostante sia un città di poco più di 45.000 abitanti, Herning è una città con un invidiabile patrimonio artistico e architettonico, con alcuni dei più importanti artisti Danesi che hanno iniziato a muoversi proprio in questa piccola cittadina. Il Messecenter è la più grande fiera dell’intera Scandinavia, mentre la città è famosa in Italia perché nel 2012 proprio da Herning cominciò il giro d’Italia. Ma la Danimarca è pur sempre il paese della Carlsberg, e pur essendo in una città non paragonabile a Copenaghen, sicuramente i tifosi dello United sapranno dove concentrarsi: Oestergade, il quartiere della vita notturna in città, offre una buona scelta di pub e locali che sapranno scaldare gli animi e i corpi dei tifosi.

Il centro di Herning
Il centro di Herning

TIFOSI: Un club giovane ovviamente che non può vantare il seguito delle grandi della nazione, ma comunque qualcosa c’è, con i Black Wolves, tifosi che seguirono in origine l’Ikast (uno dei club che poi si fuse fondando il Midtjylland), presenti fin dal 1993: a loro si sono aggiunti gli Ultras Midtjylland, fondati nel 2007 che possono vantare di numeri non eccezionali ma comunque di una buona presenza. La più grande rivalità è con i corregionali del Viborg: proprio in questa stagione sono nati scontri tra le due tifoserie, ed il derby è considerato, al di fuori di Copenaghen, come il più caldo di Danimarca.

12755254_10207023259797486_22314281_o

PRONOSTICO: Lo United parte ovviamente favorito, anche perché il Midtjylland è alla prima partita ufficiale dopo due mesi, in quanto il campionato Danese è ancora fermo per la lunga pausa invernale. Lo United però quest’anno è una squadra di cui non ci si può fidare troppo, e che potrebbe soffrire un avversario che fa della fisicità e della corsa le sue doti migliori: chiedere al Southampton di Ronald Koeman. Anche un pareggio con goal potrebbe essere un buon viatico per il passaggio del turno.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*