Chelsea, finale da protagonista

I campioni in carica del Chelsea, nonostante stiano vivendo una delle stagioni più particolari della loro recente storia, si preparano ad un finale di stagione da assoluti protagonisti.

Lunedì prossimo arriva il Tottenham di Pochettino, intenzionato a dare la caccia fino all’ultimo al Leicester City di Claudio Ranieri. Nel caso le Foxes non dovessero far risultato, o solamente pareggiare all’Old Trafford contro il Manchester United, gli Spurs, vincendo il derby, potrebbero accorciare sui rivali. Giocatori e tifosi dei Blues però non hanno proprio intenzione di far passare gli avversari o farli vincere giusto per spettacolarizzare il campionato: tutt’altro. Già dopo la trasferta di Bournemouth, che ha visto il Chelsea vincere per 1-4, i tifosi hanno intonato il coro “you better beat fuc***g Tottenham”, ovvero “E’ meglio che battiate quei bast***i del Tottenham”. Una partita caldissima che può decidere le sorti del titolo.

Cg6rMf8U0AA2Wqd

La settimana seguente i Blues faranno visita al Sunderland, in piena corsa per la salvezza. Gli uomini di Big Sam Allardyce non sono di certo intenzionati a retrocedere e nella loro ultima gara casalinga daranno il 110% per portare a casa i tre punti. Hazard e compagni non avranno per niente vita facile.

Cg0AJJYWMAAwdVZ
Sunderland in azione domenica contro l’Arsenal

Per chiudere in bellezza, il Chelsea, campione uscente, ospiterà il Leicester City, probabile campione stagionale. La “Guard of Honor” ovvero il rituale secondo il quale i giocatori che hanno vinto il campionato vengano accolti dagli avversari, disposti in due file parallele, tra gli applausi, potrebbe rappresentare uno dei momenti storici del calcio inglese. Il Leicester, per la prima volta campione, festeggiato in casa dei campioni uscenti. 

Cg6pqhAWwAARYr0

Da qualsiasi parte la si guardi, il Chelsea, in questo finale, avrà il suo bel da farsi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*