Rooney: ” Sarò sempre grato a Everton e Manchester United”

E’ un Wayne Rooney entusiasta quello che parla ai microfoni della BBC in vista dell’inizio dell’Europeo. L’attaccante del Manchester United, oltre ad essere carico per l’imminente impegno con la nazionale ha anche parlato del suo futuro, in seguito alle parole di Mourinho che lo ha definito “il miglior giocatore inglese degli ultimi 10 anni”.

Non giocherò per nessun altro club di Premier League nella mia carriera. L’Everton e il Manchester United rappresentano la mia famiglia. Mi hanno aiutato a crescere sotto tutti gli aspetti e mi hanno permesso di diventare il professionista che sono oggi. Non c’era modo migliore che festeggiare i miei 12 anni da Red Devil con il match del 3 agosto.

Tra circa due mesi infatti, il capitano della nazionale, ha indetto il suo testimonial match all’Old Trafford, appena 4 giorni prima del Community Shields. A Sfidarsi saranno proprio gli unici due club in cui Wazza ha militato ovvero United ed Everton.

L'ultimo trofeo alzato da Wayne Rooney: la FA Cup 2015/2016
L’ultimo trofeo alzato da Wayne Rooney: la FA Cup 2015/2016

Una gran parte del ricavato del match di inizio agosto, sarà destinato alla Wayne Rooney Foundation, un’associazione benefica che aiuta i bambini disabili supportandoli nelle cure e nei casi più gravi nelle terapie di recupero.

Per me e la mia fondazione sarà una giornata importantissima. Per questo ringrazio entrambi i club che han fatto si che tutto questo si realizzasse. Oltre a loro tengo a ringraziare tutti i volontari e le persone che giorno dopo giorno si dedicano a tempo pieno alle attività dell’associazione.

Insomma, alla tenera età di 30 anni, Rooney si appresta a vivere uno dei periodi più importanti della sua carriera tra l’inizio di Euro 2016 e quel match amichevole a cui lui è molto legato, in programma il 3 agosto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*