Ryan Giggs su Ronaldo: “Ecco cosa è successo a Lisbona nel 2003”

Ieri sera Cristiano Ronaldo ha ottenuto una delle vittorie più importanti della sua carriera: ha trionfato nell’Europeo di Francia con il suo Portogallo. Risultato che lui stesso ha ammesso di sognare da tantissimo tempo. Oltre ai tanti successi individuali e con le squadre di club, l’attaccante portoghese ha sempre dichiarato che uno dei suoi obiettivi maggiori era quello di poter vincere con la sua nazionale.

13606624_1401836949842953_7843481859796133963_n

Una delle immagini che ieri sera ha colpito di più però, è stato l’abbraccio tra Ronaldo e il suo mentore, nonché maestro di vita, Alex Ferguson. L’allenatore scozzese ha il merito, riconosciuto in più occasioni dallo stesso Ronaldo, di averlo scoperto e lanciato nel calcio che conta. Era infatti l’estate del 2003 quando alcuni membri dello staff del Manchester United che comprendevano, oltre a Sir Alex e due suoi collaboratori, anche Ryan Giggs e Gary Neville, rimasero a bocca aperta dopo l’amichevole dello Sporting Lisbona che vide proprio Ronaldo tra i maggiori protagonisti.

Manchester United's Cristiano Ronaldo, a former Sporting player, celebrates with teammate Ryan Giggs, left, after scoring a goal during their Champions League group F soccer match Wednesday, Sept. 19 2007, at the Alvalade stadium in Lisbon, Portugal. Manchester United defeated Sporting 1-0. (AP Photo/Octavio Passos)

Ieri sera Giggs, intervenendo in una tv inglese, ha rivelato il retroscena di quanto successo quel giorno dell’estate del 2003.

Durante la partita rimanemmo tutti stupiti. Non avevamo mai visto un talento simile tanto imprevedibile quanto decisivo. A fine partita aspettammo un tempo indefinito appena fuori l’uscita degli spogliatoi, davanti al bus dello Sporting Lisbona. Volevamo Ronaldo e lo volevamo subito. Tutti si chiedevano cosa stessimo li fermi a fare. Quando  uscì, non fu difficile convincerlo. Nel giro di tre giorni era dello United per circa 13 milioni.

Il resto, come tutti ben sapete, è storia. Inutile aggiungere altro.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*