Empire Bar, un bagliore nella grigia Glasgow

“Ma dove lavori?” – “Sotto a un ponte”. Non è uno scherzo, una burla o una presa in giro, è semplicemente quello che potreste sentirvi dire da chi lavora all’Empire Bar di Glasgow. Siamo in una della città più visitate del Regno Unito che oltre ad annoverare una serie di monumenti e chiese storiche fa respirare una discreta aria di sano football. E’ qui che hanno sede, oltre al quartier generale della Tencent’s, anche Celtic Fc e Rangers FC, due delle squadre più famose al mondo, non tanto per le proprie gesta calcistiche quanto per la rivalità che le separa che ormai da secoli da vita a incontri di calcio entusiasmanti, dove si può respirare una delle atmosfere più elettrizzanti al mondo.

8109646

Torniamo però all’Empire Bar, il vero protagonista dell’articolo. E’ un tipico pub scozzese, non molto grande ma che serve dell’ottimo cibo (almeno per la mia esperienza personale) e dell’ottima birra a prezzi, tra l’altro, molto economici., per quanto molto lontano dallo stadio, le sue origini irlandesi fanno di lui un punto fisso per i tifosi biancoverdi.

Personalmente mi è capitato di pranzare qui il 27 Novembre del 2013, il giorno successivo a Celtic v Milan, penultima partita del girone di Champions League. Ai tempi, mi stupì la grande cortesia del personale e la disponibilità dei clienti. Mentre consumavamo il nostro piatto (era un qualcosa tipico scozzese di cui non ricordo il nome con carne, purè e piselli, so solo che era maledettamente squisito) ci è capitato che tre anziani tifosi del Celtic, seduti al bancone da qualche ora, pagassero per noi ben due giri di birra. Non erano di tante parole, tanto che quando ci alzammo per ringraziarli loro da lontano alzarono la mano come per dire “Apposto cosi ragazzi, alla vostra salute”. Ovviamente ricambiammo, ma in tanti anni che giriamo per gli stadi di tutta europa, cosi tanta generosità da degli sconosciuti non ci era mai capitata.

2979611168_b3de2dc133_b

A metà pomeriggio capitò da quelle parti un ragazzo con una chitarra e una ragazza con un violino. Si sedettero in un angolo e suonarono per circa 2 ore tra i canti e i balli della gente che era accorsa numerosa. Un pub che esternamente non dice nulla, anzi, sembra quasi una rimessa d’attrezzi, ma quando entri ti regala gioia, oltre che a offrirti della buona birra. Allegria, gentilezza, bella musica e tanto buon cibo, cose che a Glasgow, tutte insieme, si fa fatica a trovare.

E’ situato a circa 15/20 minuti a piedi dalla fabbrica della Tencent’s quindi, doveste capitare da quelle parti, fateci un salto che sicuramente non rimarrete delusi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*