The same old Diego Costa

Cambierà mai? E’ questa la domanda che in molti si fanno riguardo Diego Costa. Un giocatore dalle indiscusse qualità e forse tra i migliori nel suo ruolo al momento ma che spesso alterna grandi giocate a interventi piuttosto al limite. Già lo scorso anno ci aveva abituato a reazioni eccessive o interventi piuttosto violenti sugli avversari, tanto che la FA lo ha più volte ripreso e in due occasioni squalificato.

Questa stagione è cominciata esattamente nello stesso modo: prima un intervento pericolosissimo, e probabilmente meritevole di un’espulsione, su Adrian, il portiere del West Ham e poi il bellissimo gol decisivo che regala al Chelsea e a Conte la prima vittoria stagionale.

Cp9fh6gXgAAlSmH

Le polemiche, avviate come logico dai tifosi e dai giocatori del West Ham, che avrebbero voluto vedere lo spagnolo espulso, sono poi continuate negli studi di Sky Sports Uk, dove Carragher prima e Gary Neville poi hanno direttamente accusato l’attaccante dei Blues:

Lui è cosi, non cambierà mai. L’intervento di ieri sera era da rosso diretto e probabilmente meritevole di qualche giornata di squalifica. Ad Adrian è andata bene, avrebbe potuto rompersi la caviglia. Certi comportamenti non dovrebbero essere più tollerati.

Cosi, l’ex leggenda del Liverpool Jamie Carragher, da sempre molto critico nei confronti di questi interventi, nonostante lui stesso non fosse un principe quando difendeva la porta dei Reds. La sua analisi per quanto critica è però perfettamente in linea con quanto riportano le immagini: se Diego Costa avesse affondato il tackle qualche secondo in più, Adrian avrebbe seriamente rischiato di rompersi la gamba in qualche punto. Il regolamento, a nostro parere, dovrebbe essere più chiaro per determinati episodi. Lasciar correre non  sempre la soluzione migliore perché rischia di creare un pesante precedente, soprattutto se consideriamo che l’attaccante, in questa occasione, non è nemmeno stato ammonito. 

Cp-Ef0HXYAAXX58

Una risposta precisa a queste domande ovviamente, non l’avremo mai, ma è importante capire come gestire un giocatore di questo tipo: troppe volte la scorsa stagione ha esagerato nei comportamenti, evitando punizioni maggiori. Nessuno vuole togliere alla Premier League uno dei suoi principali protagonisti e goleador ma interventi di tale violenza non fanno di certo parte di questo sport. 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*