Torres rivela: “Ecco perché ho lasciato il Liverpool..”

Il suo passaggio dal Chelsea al Liverpool nel Gennaio del 2011 per 50 milioni di sterline aveva destato scalpore tra i tifosi dei Reds che si erano sentiti in qualche modo traditi da uno dei loro giocatore più rappresentativi. Fernando Torres, a 5 anni di distanza, ha rotto finalmente il silenzio su quella vicenda.

Chelseas-Italian-Manager-Carlo-Ancelotti-L-and-new-signing-Spanish-striker-Fernando-Torres

Da quel trasferimento l’attaccante spagnolo ha cominciato una parabola discendente dal punto di vista della sua forma fisica. Pochi gol, prestazioni spesso deludenti ma diversi trofei conquistati. I trofei, questo uno dei motivi per i quali il giocatore ha scelto di lasciare Liverpool:

La società, nella persona di Damien Comolli, mi disse che c’era il progetto di acquistare giovani talenti e costruire una rosa competitiva. Io avevo già parlato con Purslow (ai tempi amministratore delegato, prima dell’arrivo di Comolli e dell’acquisto della societtà da parte della Fenway Sports Group, ndr) che mi aveva assicurato che sarei rimasto nonostante i problemi finanziari che affliggevano la società. Io, che all’epoca avevo 27 anni, mi sono detto: “Ne vale la pena aspettare 3-4-5 o 10 anni?”. Io ero ambizioso e volevo vincere. Sono passati 5 anni e cosa hanno ottenuto? Sono esattamente nella stessa situazione, ovvero cercano di ricostruire la squadra e non ottengono risultati.

Poi, le accuse dirette al Liverpool:

Mi hanno fatto passare come un traditore, ma non è stato affatto cosi. Ci sono state molte incomprensioni e dovevano in qualche modo trovare un colpevole.

Che non si fossero lasciati bene lo sapevamo, ma a distanza di qualche anno la ferita sembra ancora aperta.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*