Mancini rivela: “Vi spiego perché Balotelli ha lasciato il Manchester City..”

Finalmente, dopo più di 3 anni di attesa, Roberto Mancini ha rotto il silenzio. In una recente intervista all’Equipe, il tecnico italiano, al momento disoccupato, ha rivelato il motivo per il quale Mario Balotelli nel 2013 ha deciso di lasciare il Manchester City. Super Mario, che si sta riprendendo in mano la carriera in quel di Nizza, dopo due anni di nulla tra Liverpool e Milano, sembra avesse qualche problema di… comportamento.

C’era tensione in spogliatoio con alcuni compagni. I rapporti con alcuni di loro si erano incrinati da qualche mese e Mario non si trovava più bene. Voleva lasciare l’Inghilterra in ogni caso, il cibo e il tempo avevano fatto la loro in ogni caso. Ero molto deluso dalla sua decisione, non avrei mai voluto che lasciasse la Premier League. Secondo me era il posto giusto per lui e per la sua crescita personale.

article-2245430-166da3ca000005dc-450_634x411

Mancini ha poi continuato parlando della situazione attuale dell’attaccante italiano:

E’ incredibile come ancora non sia il titolare inamovibile della nazionale e non giochi nel campionato italiano. Se si ritrova dov’è ora è solo colpa sua. Ha un talento incredibile ma non sembra rendersene conto. E’ probabilmente il migliore della sua generazione ma non è mai riuscito a fare il salto di qualità.

L’ex manager dei Citizens, fino ad ora insieme a Josè Mourinho, sembra essere stato uno degli unici a riuscire ad estrarre da Balotelli quel talento che in tanti ogni anno si aspettano, rimanendo costantemente delusi. La nuova stagione sembra poter essere davvero quella del rilancio ma ora, come in passato, il suo futuro torna a essere solo ed esclusivamente nella sue mani.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*