Mourinho rivela: “Ecco perché mi sono innamorato del Manchester United”

Nelle ultime settimane gliene hanno dette di tutti i colori: che non è felice a Manchester, che la lontananza della sua famiglia lo sta influenzando troppo, impedendogli di dare il massimo o che lo United non era la squadra adatta per lui in questo periodo della carriera.

Se non si chiamasse José Mourinho forse ci avremmo anche potuto credere ma conoscendo la sua storia e le sue capacità sapevamo di dover aspettare prima di dare dei giudizi affrettati. Quasi a confermare il tutto poi, sono arrivate le 6 vittorie consecutive con le quali il Manchester United ha sensibilmente ridotto il gap dalle dirette rivali e si è ricandidato d’ufficio non tanto per la corsa al titolo quanto per un posto che da accesso diretto alla prossima Champions League.

c1by4mqw8aqz8lv

Ma oltre a tutto questo, ai gol e ai risultati positivi, lo Special One ha voluto spiegare quale sia stato il reale motivo che lo ha spinto ad accettare la panchina della squadra più vincente d’Inghilterra e che lo ha fatto innamorare di quella società e di quei colori:

Ciò che mi ha fatto innamorare di questa gente, è la gente stessa. Qui i tifosi sono speciali. Vivono con i ricordi del passato ma sanno essere realistici difronte alla realtà odierna, sanno accettarne le differenze e sono consapevoli della strada e dei sacrifici che ci sono da fare per tornare ai fasti di 10 o 20 anni fa. Ci supportano in qualsiasi momento, bello o brutto che sia. Questa per me è la cosa più importante e la cosa che mi ha colpito di più.

Il portoghese è consapevole delle potenzialità della sua squadra e sa benissimo che, con tutti i soldi che sono stati investiti, sarebbe un totale fallimento non qualificarsi per la prossima Champions League e non lottare fino all’ultima giornata per piazzarsi nella migliore posizione possibile.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*