La dura vita di Guardiola in Premier League

Molti credevano sarebbe stato semplice, per uno come lui, arrivare in Premier League e cominciare a vincere come se non ci fosse un domani. E invece no. Il campionato inglese gli ha riservato più di qualche sorpresa e, da umano qual è, non può che incassare il colpo e provare a migliorare.

Pep Guardiola è così. Prendere o lasciare. Se si accettano le sue indubbie qualità, bisogna accettare di conseguenza anche i suoi difetti. Forse un momento così nero nella sua carriera non lo aveva mai vissuto ed è anche per questo che lui stesso si trova in difficoltà.

Per lui, ovviamente, parlano le statistiche. Non solo il City sembra essere un’altra squadra rispetto a quella di inizio stagione, ma i dati e le percentuali che hanno evidenziato i tabloid inglesi sulle prestazioni e sui risultati dallo spagnolo in questi primi 6 mesi d’Inghilterra, non sono proprio incoraggianti.

Per esempio…

– Guardiola ha già perso 5 partite in campionato. Fino a questo momento ne aveva perse al massimo 4, chiaramente da quando è allenatore.

JS104226285

– La sconfitta per 4-0 contro l’Everton è stata la peggior sconfitta della sua carriera in campionato.

C2OMtp-UcAAjltn

– Con il Bayern Monaco la sua percentuale di vittorie è stata del 75%. Con il Manchester City, finora, è fermo al 59%.

Tottenham-Hotspur-v-Manchester-City-Premier-League

– Il Bayern di Guardiola aveva mantenuto la rete inviolata nel 53% delle partite disputate. Il Manchester City di Guardiola c’è riuscito solo nel 25% dei casi.

skysports-pep-guardiola-manchester-city-southampton_3815206-620x400

– Nelle ultime 7 partite di Premier League, il Manchester City ha concesso gol al primo tiro in porta subito (difesa da sistemare?)

Untitled-design-2

Inquietanti quanto reali. Che sta succedendo Pep?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*