FA Cup, Wolves a caccia dell’impresa… con uno sguardo alla storia!

Ancora qualche giorno di attesa e poi sarà ancora FA Cup. Il weekend d’oltremanica si aprirà sabato alle ore 13.30 con il match tra Burnley e Lincoln City e si concluderà lunedì sera con la sfida tanto attesa tra Sutton United e Arsenal. Nel mezzo, un sacco di sfide interessanti, con la particolarità che, per la prima volta dopo tanto tempo, ogni singola partita vedrà impegnate squadre divise da almeno una categoria di differenza.

C4SXI5EWIAEmT4Y

È questo il caso di Wolverhampton e Chelsea, due squadre in questo momento agli antipodi ma entrambe accumunate da una grande voglia di passare il turno e continuare a sognare la vittoria della coppa più antica e affascinante al mondo.

Proprio in merito a questa sfida, abbiamo avuto la fortuna di far due chiacchiere con Riccardo Mancini, uno dei giornalisti di spicco di Fox Sports e grande appassionato di calcio internazionale. Dal momento dei Blues, passando per le favorite alla vittoria finale, fino a un aneddoto molto interessante sul Wolverhampton e sulla sua storia.

riccardomancini

Ciao Riccardo, dalle ultime statistiche è risultato che la Premier League negli ultimi mesi ha avuto un calo di ascolti e di interesse da parte di tifosi e appassionati. Credi che dietro a tutto questo ci sia l’inaspettata fuga del Chelsea, ormai lanciato verso la vittoria del titolo? Credi che i Blues siano favoriti nella sfida di sabato contro il Wolverhampton?

Per quanto riguarda la FA Cup il Chelsea è chiaramente favorito per la vittoria. L’ottima forma fisica, le evidenti differenze tecniche e la grande forza mentale della squadra di Conte sono le 3 ragioni per le quali fino a questo punto della stagione sono stati pressoché imbattibili. Il calo degli ascolti in Premier invece può dipendere da molti fattori, sebbene il fatto che il Chelsea abbia completamente sbaragliato ogni tipo di concorrenza, creando un divario così grande tra se e le inseguitrici, può rientrare tra le possibili motivazioni. 

Sarai tu a raccontarci in esclusiva il match tra Wolves e Blues. Puoi svelarci qualche segreto in anteprima? 

C’è una curiosità della quale sono venuto a conoscenza solo da qualche giorno ma che mi ha davvero sorpreso. Se oggi ci emozioniamo e ci divertiamo guardando la Champions League lo dobbiamo anche e soprattutto al Wolverhampton. Nel lontano 1953 infatti, l’Ungheria batté a Wembley l’Inghilterra per 3-6 in occasione di un’amichevole. Una vittoria che ebbe grande risonanza sulla stampa internazionale e che spinse la federcalcio inglese a chiedere la rivincita. La rivincita fu accordata e si tenne a Budapest appena 6 mesi più tardi. Purtroppo per gli inglesi però, ci fu poco da festeggiare dal momento che furono sconfitti per 7-1. Nel dicembre dello stesso anno, per inaugurare le luci da poco installate all’interno dello stadio, il Wolverhampton ospitò alcuni dei club più famosi a livello europeo e internazionale, tra i quali lo Spartak Mosca e l’Honved (club campione d’Ungheria e quello che poteva annoverare tra le sue fila il maggior numero di giocatori appartenenti alla nazionale). Proprio contro quest’ultimi, gli inglesi vinsero per 3-2, dopo essere stati in svantaggio per 2-0, e furono proclamati dalla stampa “Campioni del Mondo”. Il motiv0? Avevano vendicato e battuto la squadra (e metaforicamente la nazionale) che dominava la scena mondiale in quel periodo e che aveva travolto la nazionale inglese qualche mese prima. Quella vittoria però, non venne presa da tutti con gioia. Un giornalista dell’Équipe scatenò una polemica attorno ai Wolves, affermando che si, avevano sempre vinto, ma avevano sempre giocato in casa, e li invitò a presentarsi in Russia o in Ungheria delle ipotetiche partite di ritorno e testare la loro vera forza. Da quel momento preciso momento, comincia a maturare l’idea di realizzare una sorta di campionato europeo per far si i club campioni nei rispettivi campionati possano sfidarsi a viso aperto in un’unica competizione. Solo un anno più tardi, sarebbe poi nata la Coppa dei Campioni, oggi conosciuta come Champions League. 

Wow! Grazie Riccardo. Questa si che è una vera chicca. A proposito di FA Cup, chi vedi favorito per la vittoria finale? 

Secondo me il Manchester United. Il motivo è semplice: Mourinho è scontento per i risultati ottenuti in campionato e potrebbe rifarsi concentrandosi sulle coppe nazionali. La storia e il blasone poi, sono dalla loro parte. Non sarò facile ma è un obiettivo che lo Special One potrebbe imporre alla propria squadra.

Un’ultima domanda: lunedì si sfideranno Sutton e Arsenal. Credi nell’impresa?

Allora, ovviamente sulla carta l’Arsenal parte favorito ma ci sono dei fattori che potrebbero complicare la strada alla squadra di Wenger. In primis il campo, visto che i Gunners non sono abituati ai terreni sintetici e poi l’ambiente in generale. Passare dal fasto e il lusso dell’Emirates Stadium agli spogliatoi dello stadio del Sutton potrebbero essere fattori non por influenti sul risultato finale. 

In attesa dell’inizio del weekend, il nostro grazie va alla redazione di Fox Sports e a Riccardo Mancini per la disponibilità e la sua professionalità.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*