Championship, la disfatta del Newcastle riapre il campionato

Sebbene in ritardo rispetto all’inizio della stagione, parte oggi una nuova ed entusiasmante rubrica che ci guiderà nei meandri della Championship inglese. A 37 giornate dall’inizio del campionato siamo ufficialmente entrati nel vivo e tra colpi di scena, risultati tutt’altro che scontati e tante, tantissime emozioni siamo certi che da qui a fine maggio ci divertiremo e non poco. Se l’Huddersfield dovesse vincere il recupero in programma tra due settimane, le prime 3 in classifica sarebbero raggruppate in appena 3 punti. Chi sarà il fortunato a ottenere la promozione diretta?

Partiamo con l’anticipo di venerdì sera tra Brighton e Derby County, dove i Seagulls di Chris Hughton si impongono con un sonoro 3-0 all’Amex raggiungendo la testa della classifica a quota 77. Sconfitta che costa caro al manager dei Rams, Steve McClaren (ad una settimana dal East Midlands derby contro il Nottingham)  che dopo aver racimolato solo 6 punti nelle ultime 9 partite è stato esonerato dalla società.

Con uno sguardo alle partite di sabato, iniziamo con il “Match of the Day”,  rappresentato secondo noi dal risultato maturato a St James’ Park, dove il Fulham ha travolto il Newcastle con un netto 1-3. Trascinati da una doppietta del giovanissimo talento classe 2000 Ryan Sessegnon, i Cottagers hanno sensibilmente avvicinato la zona playoff e, con una partita in meno rispetto alle altre contendenti, può ora sperare in un sorprendente finale di stagione. Brutta caduta per i Magpies di Rafa Benitez che però non perdono la testa della classifica ma la condividono, come già anticipato, con il Brighton.

Per un Fulham che vince, c’è invece uno Sheffield Wednesday che perde: al Villa Park contro l’Aston Villa, grazie ad una doppietta dell’Ivoriano Jonathan Kodjia, gli Owls perdono la loro terza partita delle ultime 5 disputate.

Sempre per la zona play-off vittoria importante per Huddersfield, che consolida il terzo posto vincendo per una lunghezza al Griffin Park contro il Brentford, grazie al sigillo di Van La Parra. Non si sblocca dallo 0-0 invece la sfida tra Leeds United e QPR, che obbliga i Peacocks al 4° posto in classifica. Brutta anche la caduta del Reading a Preston: 3-0 e un gioco ancora totalmente lontano da quello fluido di inizio stagione. Jaan Stam deve trovare presto una soluzione alla recente crisi di risultati se non vuole perdere un posto nei playoff.

Pareggia 2-2 il Norwich contro il Blackburn, con i Rovers incapaci di mantenere il vantaggio maturato nel finale e in grado di farsi rimontare, nonostante la superiorità numerica, a dieci dalla fine grazie alla rete del solito Cameron Jerome. Pareggio anche in Cardiff-Birmingham e Barnsley-Ipswich Town, entrambe per 1-1.

Chiudiamo infinte con la lotta salvezza: vittorie importanti per Bristol City, Burton e Wolves che battono a fatica rispettivamente Wigan, Nottingham Forest e Rotherham per una sola rete a zero.

Aspettando la 38^ giornata che partirà venerdì con due anticipi, ci gusteremo i due recuperi di domani sera tra Brentford-Wolves e Fulham-Blackburn. God Save the Football League.

Scritto da Elia “Bobby” Marassi.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*