Il tributo di Anfield a Ronnie Moran

Ha dedicato mezzo secolo ad una sola causa. Per 50 anni ha rappresentato una vera e propria icona, calcando prima il campo da giocatore, poi da allenatore e infine da assistente. Insomma Ronnie Moran, dalle parti di Anfield, è una vera e propria leggenda.

Ieri pomeriggio, in occasione del match tra Liverpool Legends e Real Madrid Legends, i giocatori di entrambe le squadre e gli oltre 40 mila tifosi presenti ad Anfield, gli hanno tributato un minuto di applausi che è sembrato quasi infinito.

RONNIE-MORAN

Tutti, dal primo all’ultimo, non hanno mai smesso di battere le mani. Tra i più emozionati, ovviamente, Steven Gerrard, Robbie Fowler e Jamie Carragher, 3 personaggi cresciuti e diventati leggende proprio con quella maglia e proprio sotto le direttive del buon Ronnie.

La società, al posto del minuto di silenzio, ha forse scelto la via migliore per ricordare un personaggio così importante per la storia del club. Il Liverpool perde un padre, un nonno, un amico, un lavoratore umile e instancabile ma prima di tutto un uomo. Un uomo che ha fieramente rappresentato la maglia rossa del club da quando, nel lontano 1949, ha varcato per la prima volta le porte del campo di allenamento dei Reds.

Rest in peace Moran.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*