Il bellissimo gesto di Andy Johnson per Aaron Lennon

La notizia del ricovero di Aaron Lennon per problemi legati alla sua salute mentale ha fatto in poche ore il giro del mondo. Un calciatore strapagato può soffrire di depressione e disturbi psichiatrici? Ma davvero? Ebbene sì. Non per fare i retorici o riempire l’articolo di frasi fatte, ma i soldi davvero non fanno la felicità.

A dirlo non siamo noi peccando di presunzione, ne questo è il pensiero di qualche luminare prestato al mondo del calcio. Semplicemente, lo dimostrano i dati: lo scorso anno ben 160 persone (prendendo in considerazione la federazione inglese), hanno chiesto aiuto al dipartimenti dedicato ai disturbi mentali, dividendosi tra 98 ex giocatori e 62 giocatori ancora in attività.

1409760684770_wps_1_Crystal_Palace_s_Andy_Joh

 

Il caso di Aaron Lennon però ha scosso tifosi e appassionati più di quanto si pensasse. Tra questi, in particolare, c’è anche Andy Johnson, ex attaccante inglese ed ex compagno di nazionale di Lennon ai mondiali del 2006 e agli Europei del 2008. Andy, oggi ambasciatore del Crystal Palace, si è detto costernato per quanto accaduto e ha voluto fare qualcosa in più per aiutare non solo l’ala dell’Everton ma anche tante altre persone che soffrono del medesimo problema.

Sì, avete letto bene: per ogni retweet che riceverà donerà 10 centesimi a un’associazione benefica che si occupa della cura e del supporto delle persone affette da disturbi mentali e lo farà proprio in nome del suo amico e compagno Aaron Lennon.

Al momento il suo tweet è arrivato a quota 100 mila condivisioni, ma sembra essere destinato a crescere ulteriormente di numero. Sperando che le sue finanze glielo permettano, ci auguriamo che il suo gesto non rimanga isolato e che molti altri possano imitarlo nelle settimane a venire.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*