Newcastle, nuovo record per la Toon Army

È stata un’annata entusiasmante per il Newcastle di Rafa Benitez. Prima la delusione per la retrocessione in Championship, poi la ritrovata fiducia e la consapevolezza di poter ritornare subito ad alti livelli ed infine la vittoria del campionato al minuto 89 dell’ultima giornata.

I Magpies ne hanno passate davvero di tutti i colori negli ultimi 12 mesi, ma tra i tanti cambiamenti vissuti, c’è un’unica grande costante: i tifosi. Che fosse un big match valido per la promozione o la trasferta più lunga della stagione sul campo dell’ultima in classifica lo ci sono sempre stati.

C-ZaaqtW0AAvVv2

E credeteci che se diciamo “sempre”, è perché davvero intendiamo “in ogni singolo momento”. Giusto per rendervi l’idea, ecco alcuni dati:

  • St. James’ Park ha fatto registrare il tutto esaurito in 8 delle 23 partite casalinghe in campionato.
  • Sold out per ben 22 (!!!) delle 26 trasferte stagionali tra campionato e coppe.
  • L’incredibile media di 51,108 mila tifosi per le partite casalinghe, il terzo dato più alto di sempre per il campionato di seconda divisone.

Se a tutto questo aggiungiamo che il record storico di una squadra del campionato cadetto inglese apparteneva proprio al Newcastle quando nella stagione 1948/1949 fece registrare 56,299 mila tifosi di media a partita, ci rendiamo conto di quanto questo pubblico sia da sempre una delle poche costanti sulle quali allenatore, tifosi e società possano contare.

https://twitter.com/NUFC/status/861890999806640128?ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=http%3A%2F%2Fwww.chroniclelive.co.uk%2Fsport%2Ffootball%2Ffootball-news%2Fnewcastle-united-home-attendance-record-12889489

Benitez avrà ora a disposizione quasi 100 milioni di euro per rimodellare la squadra a sua immagine e somiglianza per la prossima stagione di Premier League. Una quantità di soldi spropositata che potrebbe guidare i Magpies verso le zone alte della classifica e magari a una qualificazione in Europa.

Ve la immaginate la Toon Army in giro per il continente?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*