Saluto nazista ed elogi a Hitler in amichevole: la pesante decisione della FA

Tifosi inglesi di nuovo alla gogna. Dopo le polemiche rivolte dalla stessa FA nei confronti dei propri supporters, troppo spesso al centro di sgradevoli episodi di violenza e di disordine pubblico in generale, ecco arrivare la punizione che non ti aspetti.

Nella giornata di ieri infatti, a poche ore dalla centenaria sfida contro la Scozia, la federazione ha fatto recapitare a due tifosi inglesi una lettera che li informava che erano stati bannati a vita da un qualsiasi stadio nel quale giocherà la nazionale. Il motivo? Uno di loro, nel corso della sfida contro la Germania, si era esibito in un goliardico saluto nazista, mentre l’altro aveva mimato il gesto del “taglio della gola” e mettendosi due dita sopra la bocca per riesumare il baffo di Adolf Hitler.

DBs7WCFXYAAmYyM

E non è finita qui. Oltre a loro, altri 57 tifosi nel corso della trasferta tedesca sono stati segnalati alla polizia per i cori di scherno alle vicende della seconda guerra mondiale e per quelli contro l’IRA, l’esercito repubblicano irlandese. Per 53 di loro è scattata una sospensione momentanea (una specie di diffida a tempo) mentre ad altri 4 è stata recapitata una lettera di avviso per le malefatte commesse.

La preoccupazione generale della FA inglese, nasce in ogni caso da altri scenari: per prima cosa le sottoscrizioni all’England Supporters Club (l’organizzazione ufficiale dei tifosi al seguito della nazionale). Come magari in pochi sanno, la federazione calcistica inglese permette a ogni tifoso di sottoscrivere una member, della durata di 2 anni, e che da diritto alla prelazione per l’acquisto di biglietti e tutte le altre iniziative che riguardano la nazionale (sia maggiore che l’Under 21). Ebbene, il dato totale è passato dalle 57 000 dell’ultimo biennio alle 8000 del prossimo.

Germany-v-England-International-Friendly-Signal-Iduna-Park

In aggiunta, la polizia di sua maestà è preoccupata per il sempre maggior numero di giovani compresi tra i 18 e i 25 anni che scambiano le trasferte al seguito della nazionale per delle gite universitarie durante le quali ogni occasione è buona per far casino e divertirsi. L’aumento degli episodi di violenza negli ultimi anni, è la conferma che i timori della federazione sono, al momento, più che fondati.

Il prossimo appuntamento per i Tre Leoni è quello più atteso di tutta la stagione: sabato pomeriggio, alle ore 18.00 italiane, a Hampden Park la sfida di qualificazione ai mondiali contro la Scozia. Che lo spettacolo abbia inizio.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*