La Championship cambia volto

Un vero e proprio fulmine a ciel sereno, ma pronto a portare una marea di novità. Per una volta non ci ritroviamo a parlare di decisioni riguardanti gli aspetti tecnici o regolamentari del torneo ma bensì di un’iniziativa, proposta da una società e poi successivamente coadiuvata da tante altre, che potrebbe cambiare, in meglio, la vita dei tifosi.

L’Ipswich Town di sua spontanea volontà, ha deciso infatti di portare avanti una campagna volta a sensibilizzare tutti gli altri club della categoria, al fine di stabilire un tetto massimo per il prezzo dei biglietti in trasferta. Fino ad oggi, ogni settore ospiti della Championship aveva un costo diverso dall’altro: seguire la propria squadra fuori casa poteva costare (solo di biglietto stadio) dalle 20 alle 40 sterline (la media attestata lo scorso anno era di 30 sterline).

imagevh

Prezzi che, nel corso degli anni, non hanno fatto altro che lievitare, scatenando anche una copiosa serie di polemiche tra le varie organizzazioni di tifosi e le rispettive società. L’idea dell’Ipswich però, sembra poter rivoluzionare un settore rimasto troppo tempo nel dimenticatoio e sempre più spesso bistrattato dai vari club, ovvero quello riguardante il prezzo del calcio in Inghilterra.

Se la Premier League ha già fatto un passo verso i tifosi, bloccando a quota 30 sterline il tetto massimo per il costo dei biglietti in trasferta, anche la Championship dopo anni di inattività, non vuole essere da meno. Ecco quindi la proposta: ogni club dovrà far pagare ai tifosi ospiti un massimo di 25 sterline. Nel momento in cui, per esempio, il Nottingham Forest fa pagare all’andata 25 sterline ai tifosi del Derby County, al ritorno, quando saranno i Reds a far visita ai rivali bianconeri, saranno i Rams a far pagare loro le 25 sterline. Le società che non aderiranno, vorrà dire che non riceveranno alcun tipo di sconto. Uno scambio equo, che però potrebbe invogliare e permettere a sempre più supporters di tornare allo stadio.

Il settore ospiti di Portman Road, casa dell'Ipswich Town
Il settore ospiti di Portman Road, casa dell’Ipswich Town

Fino a questo momento ben 12 società su 23 ci hanno risposto positivamente e si sono dimostrati interessati all’iniziativa. Per quanto riguarda le altre, dobbiamo aspettare che questo periodo passi, visto che molti sono ancora in vacanza o impegnati nella campagna acquisti. Al momento solo 1 squadra ha rifiutato l’accordo.

Così si è espresso il direttore sportivo dell’Ipswich Town, uno dei fautori e promotori dell’idea. I tifosi hanno ovviamente accolto con felicità la notizia, sebbene comprendano che la strada verso una totale adesione da parte di tutti sia molto lunga.

Ipswich Town Fans Scarves

Il campionato cadetto più seguito al mondo che ora rischia di diventare ancor più popolare. Dite che ci riusciranno questa volta?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*