Championship Review, tutti i gol della 1^ giornata (VIDEO)

La stagione 2017/2018 è appena cominciata ma già dopo la prima giornata è stata in grado di regalarci qualche spunto interessante. Vince la neopromossa Sheffield United che riesce a battere il Brentford tra le mura amiche con il risultato di 1-0. Decide ancora una volta la rete del bomber di razza Billy Sharp, pronto a riprendersi in mano la squadra dopo i 30 gol realizzati la scorsa stagione.

Ad aprire le danze ci pensa il Nottingham Forest che vince 1-0 contro il Millwall grazie a una prodezza di McKay. Lions che comunque non sfigurano e si presentano al City Ground decisi a fare risultato: Morrison, l’eroe della promozione, va un paio di volte vicino al gol ma trova sulla sua strada un ottimo Jordan Smith, autore di almeno 2 prodezze decisive. Millwall anche oltremodo sfortunato nel primo tempo quando sempre Morrison devia con il ginocchio una sponda di un compagno e colpisce la parte interna della traversa.

Nell’altro anticipo del venerdì, il Sunderland non va oltre l’1-1 contro il Derby County. Ospiti in vantaggio dopo appena 11 minuti di gioco grazie alla rete sotto porta di Bradley Johnson e raggiunti da un rigore del neo acquisto Grabban sul finale della prima frazione. Ripresa tutta di marca Black Cats che però mancano di precisione e di incisività: alla fine i tiri saranno 21, solo 5 di loro però nello specchio (rigore compreso). Urge un cambio di atteggiamento, e alla svelta, per evitare brutte sorprese anche in futuro.

Ci spostiamo al sabato pomeriggio e cominciamo dal Villa Park dove i padroni di casa, guidati dal nuovo capitano John Terry, non vanno oltre l’1-1 contro l’Hull City. Partenza sprint degli uomini di Steve Bruce (ex di lusso della sfida , ndr) che dopo 7 minuti trovano il vantaggio con l’eterno Agbonlahor. La rete demoralizza ancora di più gli ospiti che per tutto il primo tempo subiscono le continue folate offensive degli avversari. Ripresa statica che vede l’Hull City sfruttare una delle poche palle a disposizione e pareggiare il conto dei gol con Bowen.

Bella e convincente vittoria per il Bristol City, che inaugura la stagione con un netto 3-1 contro il Barnsley. Grazie a 3 gol realizzati tutti nei primi 30 minuti i padroni di casa tagliano di netto le gambe agli avversari, incapaci di reagire di fronte a tanto agonismo e tanta superiorità tecnica. Il gol della bandiera arriva infatti, in maniera fortunosa, soltanto al minuto 92. Vittoria al fotofinish invece per il Cardiff City che grazie a una rete di Zohore al minuto 87′ ottiene i 3 punti in casa del Burton Albion. Sarà una lunga e tortuosa stagione per entrambe ma i gallesi, al momento, possono sorridere.

Molto divertente la partita di Craven Cottage tra Fulham e Norwich. I bianconeri controllano il gioco praticamente per tutta la durata della partita, salvo poi distrarsi nei due minuti finali e subire il gol beffa che permette ai Canaries di strappare un punto importantissimo. In grandissima forma Aluko e Kebano (Fulham), in diverse occasioni vicinissimi al gol. La loro intesa ha più volte messo in difficoltà la difesa avversaria. Il Norwich calcia molto in porta (19 volte) ma non riesce mai realmente a impensierire il portiere fino a quando Oliveira al minuto 88 trova il guizzo che pareggia l’autogol di Martin del primo tempo. 1-1 giusto e forse un po’ stretto ai Cottagers.

Vince 1-0 l’Ipswich contro il Birmingham di Harry Redknapp, sembrato ancora fuori condizione e incapace di creare delle vere e proprie azioni pericolose. In realtà la palla arriva in diverse occasioni a pochi metri dalla linea di porta ma nessuno, nelle vicinanze sembra volerla toccare. Tante opportunità ma allo stesso tempo confusionarie. Vittoria con lo stesso risultato anche per il Preston che batte per 1-0 lo Sheffield Wednesday grazie a un rigore del centrocampista Daniel Johnson al minuto 79. Partenza in salita per gli Owls, considerati una delle maggiori candidate alla promozione.

Perde a sorpresa il Reading (3° la scorsa stagione e sconfitto nella finale playoff dal dall’Huddersfield), annichilito da un QPR sorprendentemente arrembante. Decide una doppietta di Washington (un gol realizzato su calcio di rigore) ma a convincere è la prestazione generale: i londinesi potrebbero essere davvero la sorpresa di questa stagione.

Non convince ma riesce a strappare comunque 3 importantissimi punti il Wolverhampton, che grazie a un regalo della difesa avversaria trovano la rete del definitivo 1-0. A farne le spese è il neo retrocesso Middlesbrough, che domina per lunghi tratti la partita ma manca di concretezza sotto porta. La partenza a rilento non deve comunque spaventare il Boro, che quest’anno ha l’obbligo morale di provare a ritornare subito in Premier League.

Vittoria per 1-0 per lo Sheffield United, tornato in Championship in maggio dopo 6 anni di purgatorio in League One, che batte il più quotato Brentford. Come anticipato nel paragrafo iniziale, decide ancora una volta Billy Sharp, che quest’anno si candida ad essere non solo il capocannoniere della sua squadra ma anche quello dell’intero campionato.

Chiudiamo con la partita che più di tutte ha regalato gol ed emozioni: stiamo parlando del posticipo tra Bolton e Leeds, conclusosi con il risultato di 2-3 per gli ospiti. Peacocks in controllo sin dai primi minuti, tanto che al termine del primo tempo il risultato non lascia nessun dubbio: 1-3. Nella ripresa l’eterno Le Fondre prova a riaprirla su rigore, ma oramai è troppo tardi. Tre punti vitali per il Leeds che quest’anno ha quantomeno l’obbligo di tentare di entrare nella zona playoff.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*