Le confessioni di Stevie G: “Ci sono 2 giocatori del Man United che non potevi non odiare”

Da più di due anni ha appeso gli scarpini al chiodo e solo da qualche mese è tornato a respirare e masticare calcio ogni giorno, firmando un contratto come il nuovo allenatore dell’under 18 del Liverpool. La sua straordinaria carriera e l’importanza del ruolo ricoperto all’interno dello spogliatoio dei Reds per oltre una decade però lo hanno reso una sorta di divinità per tutti quei tifosi (e appassionati) che almeno una volta nella loro vita hanno avuto la fortuna di vederlo giocare.

stevengerrard

Oggi Steven Gerrard è un padre a tempo pieno, ma ancora innamorato del calcio, fedele al suo Liverpool e, da tifoso dei Reds, un “nemico” giurato del Manchester United. Proprio gli eterni rivali sono stati uno degli argomenti della sua ultima intervista, nella quale ha rivelato quali erano i giocatori che, ai suoi tempi, non potevi non odiare.

Quando ti ritrovavi nel tunnel faccia faccia con Gary Neville e Rio Ferdinand non vedevi l’ora di scendere in campo e batterli. L’odio lo potevi respirare in quegli istanti. E non sto esagerando, era proprio così. Quando poi li incontravi in nazionale, facevi finta di essere amico fino a quando non si tornava ognuno a casa propria e si riprendeva regolarmente la stagione.

rionevile

Così Gerrard ha raccontato la sua forte rivalità con i due connazionali che lo ha accompagnato fino all’ultimo giorno della sua carriera. L’ex capitano dei Reds ha spiegato di come le cose siano cambiate radicalmente da quando tutti e 3 hanno abbandonato il calcio giocato ma ha voluto rimarcare di come le cose fossero totalmente diverse quando era il campo a dover parlare.

steven-gerrard

Quando finisce tutto e cominci a lavorare insieme, allora li ha inizio la vera amicizia. Che dire. Adoro lavorare con gente come Rio. È un ragazzo davvero in gamba, ha giocato quasi per tutta la sua carriera con una sola squadra e ha vinto tantissimo. Come si fa a non rispettarlo?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*